Massaggi orientali

Massaggio prostatico: come farlo

Massaggio prostatico

Che cos'è il massaggio prostatico

Il massaggio prostatico in medicina è un tipo di trattamento utilizzato come efficace mezzo per il miglioramento della salute generale e della prostata.

Viene anche utilizzato dalle coppie (non a scopo terapeutico) per generare potenti orgasmi nell'uomo, simili a quelli che prova la donna quando le viene stimolato il punto G. 

In questo articolo ci soffermiamo soprattutto su come fare il massaggio prostatico per generare una inaspettata fonte di piacere sessuale.

L'area su cui agisce il massaggio alla prostata è conosciuta come punto L, definibile come il punto G maschile, la cui stimolazione può scatenare un intenso piacere sessuale.

L’organo massaggiato nel punto L è la prostata, un organo ghiandolare avente una consistenza elastica e una forma simile a quella di una castagna. Il suo peso è variabile: di solito varia dai 15 ai 20 grammi. Il suo sviluppo inizia alla pubertà, tendendo a ingrandirsi con l’avanzare dell’età.

La prostata produce il liquido prostatico che si mescola con il liquido spermatico come fonte di nutrimento degli spermatozoi.

massaggio prostatico al punto L maschile massaggio al punto G femminile

Massaggio prostatico immagini: il punto L negli uomini è considerato l'equivalente del punto G presente nelle femmine.

 

Benefici del massaggio prostatico

Mantenere la prostata sana, è importante per evitare l’insorgere di problematiche quali l'ingrossamento della prostata, disturbi della minzione e difficoltà nell'avere erezioni.

Ecco alcuni tra i più importanti benefici del massaggio alla prostata:

  • incrementa la circolazione del sangue nell'area pelvica;
  • migliora l'erezione grazie ad un maggior afflusso di sangue ai genitali;
  • aumenta la potenza del getto dello sperma;
  • se utilizzato per finalità erotiche, è in grado di far provare un intenso godimento sessuale.

I massaggi prostatici rendono inoltre morbida la fascia pelvica generando effetti molto gradevoli. Inoltre, con la stimolazione della prostata, si aiuta quest'ultima nel processo di evacuare i residui batterici sedimentati su di essa, prevenendo una possibile fonte di disturbi nel tempo.

La condizione della prostata viene diagnosticata dall’urologo attraverso l’esplorazione digito-rettale, al fine di verificare che non vi siano disturbi. In genere, questo tipo di controllo viene fatto dagli uomini dopo i 50 anni per tenere regolarmente sotto controllo lo stato della ghiandola prostatica.

Massaggio prostatico: come eseguirlo

Come si esegue il massaggio prostatico allo scopo di godere di un intenso orgasmo? Innanzitutto è bene sapere come fare un massaggio erotico perché è proprio quest'ultimo che andrebbe fatto prima, in modo che l'uomo sia completamente ricettivo alla successiva stimolazione prostatica.

Solitamente, le femmine sono molto curiose di saperne di più nella prospettiva di imparare a farlo,, o semplicemente vorrebbero sapere quali effetti potrebbe esercitare un’azione di questo tipo al proprio partner o alla persona che intendono massaggiare in questo modo.

Fra coloro che hanno avuto occasione di riceverlo, alcuni ne parlano in modo entusiastico, altri non ne sono rimasti particolarmente soddisfatti. Il problema è che sono in molti coloro che dicono di sapere come fare il massaggio della prostata, ma sono in pochi in grado di portare l'uomo all'orgasmo con questo.

Ciò premesso, la tecnica si può eseguire in due modi: agendo dall’esterno oppure dall’interno.

Come fare il massaggio prostatico esterno

Il massaggio prostatico esterno consiste nel stimolare la prostata dalla zona del perineo, ossia l'area che si trova fra l'organo riproduttivo e l’ano. Questa zona è ricca di terminazioni nervose e comunica indirettamente con la prostata. Il massaggio può anche essere fatto sull’ano (ben pulito s’intende!). Vanno fatti movimenti circolari dapprima leggeri, simili a carezze, poi a mano a mano che il massaggio prosegue, si può premere con maggior intensità.

Come già detto prima, se lo si fa per donare piacere al proprio partner, andrebbe fatto quando lui già sufficientemente “caldo” oppure accompagnandolo con altri massaggi stimolatori come ad esempio il Tantra Lingam.

Massaggio prostatico interno, come si fa

Il massaggio prostatico interno (conosciuto anche come "massaggio rettale"), consiste nell’introdurre un dito all’interno dell’ano dell’uomo fino ad arrivare a toccare la sua prostata che si trova circa sette centimetri più sopra e verso la pancia.

L’efficienza della prostata dipende dagli ormoni maschili (androgeni), nella fattispecie del testosterone. La prostata si trova al di sotto della vescica e davanti al retto, circondando il primo tratto dell’uretra, ove escono sia le urine, che il liquido spermatico.

Al suo tatto, la prostata appare come un oggetto delle dimensioni di una noce. Il massaggio va eseguito strofinandola molto delicatamente avanti e indietro. La stimolazione della prostata può provocare la perdita di liquido prostatico e un intenso piacere per l’uomo.

Ricordiamo che in oriente questo tipo di massaggio alla prostata serviva, oltre che per preservare la salute dell’uomo, anche per potenziare le sue capacità ed abilità durante l’atto d'amore.

Automassaggio della prostata

E' possibile fare il massaggio prostatico da soli? La risposta è sì, anche se non è molto semplice, a meno che non si utilizzi un vibratore per stimolare la prostata.

E' anche possibile effettuare un automassaggio prostatico a mani nude, tuttavia, a causa della difficoltà di raggiungere da soli la prostata, è necessario assumere determinate posizioni del corpo che rendano possibile la sua stimolazione.

Suggeriamo a tal proposito di consultare una guida che ti spieghi passo-passo come fare in totale privacy.

Corso massaggio prostatico tantrico

Controindicazioni, rischi e precauzioni

Una stimolazione troppo intensa o frequente, potrebbe provocare un'infiammazione della prostata. In presenza di una prostatite o altri disturbi legati a questa zona, non si dovrebbe mai praticare questo massaggio. Sia che si tratti di una donna o di un uomo che si accinge a farlo, dovrebbe prima tagliarsi le unghie e lubrificare bene il dito prima di introdurlo nella cavità anale. Infine… assicurarsi che chi lo compie, sappia quello che sta facendo!

Il massaggio prostatico andrebbe praticato dopo aver ascoltato il parere del proprio medico. Al limite, si può praticare dall’esterno, dolcemente, diminuendo al minimo i rischi di controindicazioni.

La stimolazione prostatica del punto L con il Tantra

La stimolazione prostatica viene talvolta abbinata al massaggio Tantra per conferire il massimo piacere. Il Tantra è una filosofia molto antica il cui scopo è di elevare la consapevolezza del praticante sviluppandone le capacità di percepire la realtà in modo ampio attraverso i sensi.

Talvolta, sia chi fa che chi riceve il massaggio possono decidere di rimanere entrambi nudi. Nel corso di massaggio prostatico tantrico viene spiegato che è preferibile lubrificare la zona da trattare con oli essenziali e che la sua durata non dovrebbe essere condizionata dal tempo e dagli impegni: questo perché si tratta di un momento speciale in cui rilassarsi e svuotare la mente, percependo sé stessi e il piacere che solo un massaggio di questo tipo può dare.

 

Corso massaggio prostatico tantrico
Ti trovi qui:

Modificato il: 2021-07-05