Massaggi orientali

Massaggio Tantra Kundalini

Che cos'è

Il punto focale della nostra esistenza sono le sensazioni più intime: sono proprio queste ad essere coinvolte nel massaggio Tantra Kundalini. Indipendentemente dall'avere o meno un partner, ciascuno di noi ha diritto ad attingere al bacino di emozioni che sono innate, che risiedono dentro di noi, inesplorate, inascoltate.

massaggio tantra kundalini

Si tratta delle energie primordiali che vengono fatte emergere nelle forme più affascinanti e sensuali proprio con questa pratica che punta all’elevazione della consapevolezza del nostro piacere.

La declinazione più armonica ed emotiva del massaggio Tantra è la tecnica Kundalini, che idealmente rappresenta un serpente. Il serpente è infatti la metafora della trasformazione, della sinuosità dei movimenti, simbolo del rinnovamento e della trasformazione associata, nel caso di specie, al benessere.

Il massaggio Tantra Kundalini serve a risvegliare l’energia primordiale

Il massaggio Tantra Kundalini, in particolare, risveglia l’energia primordiale collocata nella zona perineale, punto di partenza tipico del massaggio Tantra. L’efficacia del massaggio viene raggiunta grazie a manipolazioni molto lente e sensuali, che possono arrivare a prolungarsi fino a due ore, fatte di movimenti armoniosi e avvolgenti in grado di arrecare una sensazione di completo benessere e di piacere totale.

E' utile ricordare che fare il Tantra kundalini non è come fare un massaggio erotico, quest'ultimo infatti non richiede particolari abilità, ma solo tanta passione e voglia di esplorare il corpo del partner.  

Durante il massaggio tantra Kundalini la zona perineale viene ad essere progressivamente purificata, così che il Kundalini, appunto l’energia primordiale, possa avere il sopravvento abbattendo ostacoli quali l’attaccamento al piacere esclusivamente fisico e a quello puramente materiale.

Al momento del risveglio del Kundalini in colui che riceve questo specifico massaggio Tantra, il corpo e la mente diventano completamente privi di freni inibitori, divenendo pronti ad accogliere tutta l’energia a servizio di una sensualità più alta, più pura.

Ricordiamo che il massaggio Tantra in sè non è reato, a condizione che abbia come unico obiettivo il benessere e l'armonia della persona e non altre finalità.

Oli da utilizzare

L'utilizzo di appositi oli essenziali per questo trattamento è caldamente consigliato poiché ne enfatizza l'efficacia. Si pensi alla fragranza sprigionata nella stanza, alla facilità nel scivolare bene con le mani lungo il corpo della persona che riceve le manipolazioni, alle proprietà di queste essenze che nutrono la pelle: sono tutti elementi che rendono l'esperienza più appagante sia per chi offre il massaggio, sia per chi lo riceve.

Di seguito riportiamo alcuni fra gli oli più apprezzati ed utilizzati per il massaggio tantrico kundalini:

  • olio di basilico
  • olio di cannella
  • olio di pino
  • olio di menta
  • olio di salvia
  • olio di lavanda
  • olio di sandalo

Piacere e relax: effetti derivanti dall’afflusso dell’energia Kundalini

Scopo del massaggio Tantra Kundalini è quello di pervadere l’intero corpo e tutta la mente da un afflusso di energia, per raggiungere una condizione di vero benessere. Questo obiettivo viene raggiunto favorendo il rilassamento dei muscoli adiacenti alla colonna vertebrale, partendo con un massaggio ai genitali, ove ha sede la zona del canale centrale, chiamata ad accogliere il flusso verso l’alto dell’energia Kundalini.

Il massaggio dei Chakra prevede l'apertura dei Chakra stessi, affinché la kundalini possa risaliirvi e ottenere così un bilanciamento del flusso energetico.

Questo massaggio è inteso in termini fisici e spirituali come pura illuminazione. Illuminazione data dalla consapevolezza della sensualità del Sé. Per allentare la tensione nelle estremità inferiori e così agevolare la risalita di Kundalini verso l’alto, è bene massaggiare vigorosamente la parte inferiore della schiena, comprese gambe, piedi e natiche.

Se la parte posteriore del corpo è rilassata, l’area pelvica inferiore sarà pronta ad aprirsi ad un massaggio perineale circolare e profondo, e un trattamento dell’area sacrale. Alcune tecniche Tantra possono prevedere la stimolazione della prostata: sapere come fare un massaggio prostatico può dare rinnovate sensazioni di benessere e vitalità.

Nella prima parte del massaggio il ricevente del massaggio Tantra Kundalini sta sdraiato col viso rivolto verso il basso, nella seconda parte lo stesso starà sdraiato sulla schiena.

Questo cambiamento di posizione serve per meglio adattare il corpo a ulteriori rilasci e movimenti di energia Kundalini via via che il massaggio si svolge in tutte le sue diverse fasi. Quando la cavità pelvica inferiore inizia a distendersi completamente e ad aprirsi, grazie al massaggio profondo, si potrà procedere verso l’alto fino ad arrivare, con tocchi gentili, lungo tutta la spina dorsale fino al collo.

E’ straordinario come il massaggio Tantra Kundalini consenta di sgravare il corpo e la mente da blocchi di energia per raggiungere un equilibrio dei sensi semplicemente tramite il contatto del corpo. Il bilanciamento energetico è la chiave del benessere e con questo massaggio esso viene raggiunto proprio tramite l’energia che si irradia verso l’alto.

Come accade nel massaggio tantrico di coppia, è in questo modo che le emozioni e le sensazioni più intime e recondite vengono risvegliate. Tutto è così sensuale ed affascinante … è il fascino dell’energia primordiale che ha generato la nostra intera umanità.

 

Guide in pdf sul Tantra:

manuale del massaggio tantra yoni manuale del massaggio lingam corso di massaggio prostatico

 

Ti trovi qui:

Modificato il: 2021-02-24