Massaggio Shiatsu ai piedi

massaggiorientali.biz

Di cosa si tratta esattamente?

Sono in tanti a credere che lo shiatsu rappresenti una tecnica di benessere orientale finalizzata a ridurre/eliminare dolori di natura muscolo-scheletrica. In realtà, che si tratti di massaggio shiatsu ai piedi o alla schiena, questo trattamento, largamente inteso, è invece finalizzato ad armonizzare i canali energetici liberando l’intero organismo dalle tensioni accumulate, che sono sempre alla causa dei problemi di salute fisici ed emotivi.

Alla base della pratica vi è un meticoloso lavoro di manualità, un massaggio basato sulla digitopressione e sulla riflessologia, con le quale condivide i principi, che si prefigge di far raggiungere a chi lo sperimenta una generale sensazione di benessere psico-fisico.

Origine

Possiamo definire il massaggio shiatsu come una tecnica di benessere orientale dalle origini molto antiche. Il massaggio shiatsu ai piedi, che ne rappresenta una sua declinazione, ha avuto anch’essa una lunga storia alle spalle. Praticato in tutto il mondo, permette di raggiungere benessere e relax in maniera del tutto naturale.

Si tratta di qualcosa che va ben oltre un semplice massaggio ai piedi rilassante, pur restando un trattamento accessibile a tutti, anche domiciliare, che aiuta la persona a rilassarsi, distendersi e a provare una generale sensazione di benessere. Il trattamento ha origini molto antiche ed ha avuto inizio in Cina, basandosi sui principi di judo do-in (in pratica l’automassaggio) e anma (ovvero il massaggio antico).

L’Anma, in realtà, era il massaggio tradizionale, una sorta di pressione e di sfregamento che si praticava dai genitori ai propri bambini. Ma lo sviluppo della tecnica moderna e l’applicazione dello shiatsu vero e proprio andò poi perfezionandosi dopo la seconda guerra mondiale, quando vennero adottate le pratiche dei terapisti americani e dei chiropratici in Giappone. Se ancora oggi lo shiatsu ai piedi resta un trattamento privilegiato ed assai praticato un po’ ovunque in tutto il mondo una ragione deve pur esservi.

Come si effettua

In ogni caso, prima di iniziare il massaggio shiatsu ai piedi è bene controllare che questi non presentino tagli o altre ferite e che non ci siano condizioni preesistenti come alcune particolari patologie che possono renderli sensibili alla pressione. E’ sempre bene consultare un medico in queste circostanze. Un buon professionista del massaggio effettua determinate valutazioni, prima di iniziare qualunque trattamento.

In particolare:

  • Si concentra su un piede alla volta;
  • Presta particolare attenzione a che le parti non siano doloranti. Allo scopo di effettuare questa valutazione, esercita una giusta pressione lavorando un po’ più a lungo sulle parti leggermente dolenti;
  • Evita di utilizzare troppo i pollici. Per questa ragione non esercita una pressione eccessivamente elevata da far male ai pollici, anche eventualmente utilizzando la forza dello stesso peso corporeo per applicare la pressione, poiché il pollice può imprimere maggiore forza rispetto alle altre dita;
  • Non esercita una pressione troppo leggera, che potrebbe avere l’effetto di solleticare il piede.

Per praticare il massaggio shiatsu ai piedi non esiste una sola tecnica che vada bene per tutti, dovendo, piuttosto, questa essere adattata in base alla persona che vi si sottopone, tenuto conto delle sue problematiche.

A grandi linee, è possibile però affermare che ogni seduta comprende i seguenti passaggi: 

  • Torsioni di riscaldamento leggero che aiutano a riscaldare il piede in preparazione degli ulteriori passaggi successivi;
  • Compressione del tallone che permette di alleviare la tensione nella parte posteriore del piede;
  • Sfregamenti dell’arco del piede generalmente effettuati per massaggiare la parte inferiore del piede;
  • Lavoro con il pollice da praticare sul fondo del piede;
  • Lavoro con il pugno da praticare sulla parte inferiore del piede;
  • Digitopressione sul tendine di Achille che è molto valido per alleviare la pressione sul tendine stesso;
  • Tecnica di diffusione da praticare su tutto il piede;
  • Digitopressione sulle pieghe dei piedi per favorirne la flessibilità stessa;
  • Lavoro sui punti di pressione del piede ed in particolare sul collo del piede, per conferire una sensazione di elasticità e relax;
  • Massaggio delle dita per aiutare ad alleviare la tensione e i crampi appunto alle dita;
  • Digitopressione superiore e laterale con cui trattare appunto la parte superiore e laterale del piede;
  • Colpi di finitura: per dare un maggiore relax alla fine del trattamento.

Come è facile intuire, non siamo in presenza di un semplice massaggio ai piedi. Il massaggio shiatsu ai piedi rappresenta una vera e propria arte, antica, che oggi come non mai si rivela utile per prevenire e sanare tutto ciò che purtroppo caratterizza la società odierna: stress, angoscia, paura, agitazione, ansia e confusione mentale.

Una pratica sempre attuale, sempre utile, a condizione che sia praticata con il possesso di tutte le dovute conoscenze.

 


Ti trovi qui: