MEISO SHIATSU  

Che cos'è il Meiso Shiatsu

massaggiorientali.biz

Nato dagli studi e dalle esperienze del maestro giapponese Yuji Yahiro, il massaggio Meiso Shiatsu adotta la pressione perpendicolare, costante e concentrata al fine di entrare in contatto con la vitalità del paziente.

Il Meiso Shiatsu per migliorare la propria condizione fisica e mentale



Il massaggio Meiso Shiatsu alla schiena

Fra gli stili di Shiatsu, fra cui Masunaga e Namikoshi, il Meiso Shiatsu è quello che pone più importanza all'aspetto della crescita evolutiva dell'individuo, attuabile attraverso l'allenamento per lo sviluppo delle potenzialità del corpo e dello spirito.

La persona che riceve il trattamento, oltre a beneficiare dell'effetto della seduta di massaggio Shiatsu, ha la possibilità di migliorare la propria condizione fisica e mentale grazie a una maggior consapevolezza del proprio corpo. Il Meiso Shiatsu, infatti, non si limita al solo utilizzo di tecniche in grado di eliminare disturbi, sciogliere i muscoli e rilassare. Il suo obiettivo finale è quello di trasmettere il giusto atteggiamento da adottare per lo sviluppo dell'equilibrio e dell'armonia per un'evoluzione completa.

 

L'azione di Meiso Shiatsu

Il Meiso Shiatsu agisce sui meridiani energetici (Keiraku), sui punti vitali (Tsubo), sulle fasce comunicanti e sui punti d'armonia per armonizzare la vitalità del paziente.

La stimolazione dell'energia vitale nel Meiso Shiatsu avviene tramite la pressione con le dita, con le nocche e con  i palmi delle mani, con i gomiti e con le ginocchia. L'operatore Shiatsu ascolta, durante l'esecuzione delle pressioni, il corpo e il movimento energetico di chi riceve il massaggio, attuando le tecniche più idonee per migliorarne le condizioni. 

Il massaggio rappresenta, per chi lo riceve, un'occasione non solo per rilassarsi, ma anche per ascoltarsi meglio da dentro. Al termine della seduta di Shiatsu, il massaggiatore potrà indicare al paziente quali disturbi ha notato e come potrebbe migliorare le proprie condizioni di salute attraverso un più armonico utilizzo del corpo.

L'allenamento nel Meiso Shiatsu

Al fine di offrire il massimo beneficio al ricevente, l'operatore di Meiso Shiatsu deve sviluppare la propria sensibilità e, per questo, la pratica richiede:

a) utilizzo del respiro profondo

Durante il massaggio, grazie all'utilizzo del respiro profondo, l'operatore Shiatsu entra in una condizione di maggior concentrazione e di consapevolezza con se stesso raggiungendo una maggiore sintonia con la persona che riceve. Per respiro profondo si intende l'allungamento del tempo impiegato nel compiere ciascuna inspirazione ed espirazione.

Così facendo, il battito del cuore rallenta, la concentrazione e la calma aumentano. La mano dell'operatore di Meiso Shiatsu, a contatto con il corpo del ricevente, invita la persona a rilassarsi: il messaggio viene recepito istintivamente dal suo corpo.
Al termine del trattamento Shiatsu, il respiro della persona, influenzato da quello del massaggiatore, dovrebbe essere diventato più profondo e armonico rispetto a prima.

b) armonizzazione della forza addome-lombare

L'operatore di Meiso Shiatsu utilizza la forza addome-lombare per ottenere una maggiore stabilità del proprio corpo. Questa stabilità, ottenuta dall'allenamento, sarà utilizzata durante il massaggio per offrire la massima qualità di pressione. L'equilibrio dell'operatore durante l''esecuzione dei movimenti di massaggio, è fondamentale per agire con la giusta forza sui centri energetici del corpo del ricevente.

c) forza di volontà: espansione del ki (energia vitale)

Lo sviluppo dell'energia vitale (in giapponese: ki) è fondamentale per avere un corpo sano e forte. Grazie alla percezione della propria energia vitale, l'operatore di Meiso Shiatsu può percepire anche quella che scorre nel corpo del paziente.

d) sviluppo del pensiero armonico

L'armonia del pensiero viene raggiunta tramite la ricerca interiore del proprio equilibrio fisico e psichico, sviluppando la razionalità attraverso l'evoluzione del proprio cuore.  

e) sviluppo dei quattro tandèn

I quattro tandèn sono dei punti del corpo ove si sviluppa la forza vitale, ognuno con caratteristiche sue proprie. Non costituiscono delle parti anatomiche, bensì delle zone dove ha luogo uno specifico sviluppo dell'energia.

Il primo tandèn si trova nella pianta dei piedi ed è quello che determina la stabilità del corpo sia nell'immobilità che nella mobilità.

Il secondo tandèn è quello della forza fisica (hara). Grazie all'elasticità del muscolo diaframma e della corretta tensione dell'addome e delle lombari attuata durante il respiro, si viene a creare un campo energetico proprio nella zona fra l'addome e le lombari che incrementa la forza dello Shiatsuka.

Il terzo tandèn è collocato al centro del petto. Lo sviluppo di questo campo d'energia, porta all'operatore di Meiso Shiatsu a controllare i propri sentimenti ed emozioni.

Il quarto tandèn si trova in cima al capo. L'armonizzazione fra l'ipofisi e l'epifisi (le due ghiandole endocrine) che rappresentano rispettivamente la sfera cosciente ed incosciente della persona, rende possibile l'equilibrio fra la forza del pensiero umano e quella dell'inconscio universale.


Ti trovi qui:

Modificato il: 2018-04-22