Sensazioni dopo il massaggio Shiatsu

massaggiorientali.biz

Lo shiatsu è un massaggio tra i più utilizzati al mondo per tutta una serie di motivazioni, prima fra tutte quella di essere considerato tra i più efficaci. Le sensazioni dopo il massaggio shiatsu sono difficili da descrivere a parole, ma vale davvero la pena farlo, anche al fine di intuire quanto importante possa rivelarsi apprenderne le tecniche base.

Il suo significato, pressione delle dita, non è casuale, facendo esso riferimento proprio al tipo di tecnica che ne è alla base. Le sue origini rientrano in una logica metafisica, rendendosi valido aiuto per il trattamento di numerosi problemi.  Lo shiatsu in Giappone è una forma di terapia distintamente giapponese (in Italia non è considerata terapia, bensì trattamento olistico), nota come Anma, tuttavia gli storici concetti filosofici sono senz’altro cinesi.

Sensazioni dopo il massaggio shiatsu: dal corpo allo spirito

Le sensazioni dopo il massaggio shiatsu ricordano vagamente quelle che si avvertono dopo un seduta di agopuntura. Lo shiatsu ha l’obiettivo di migliorare l’equilibrio energetico all’interno del corpo ma senza uso di aghi, avvalendosi esclusivamente di pressioni, manipolazioni e di tutte quelle soluzioni, non invasive, che il professionista decide di utilizzare.

Oltre a premere con le mani sui punti di pressione del corpo, il terapeuta può utilizzare i gomiti, i piedi e persino le gambe, in base al livello di pressione che ritiene debba essere applicato al fine di rimuovere i blocchi e ripristinare il flusso di energia in tutto il corpo. Ma il massaggio shiatsu è unico nel suo genere, in quanto tecnica anche piena di significato, di ritualità e senso del sacro.

Un trattamento dove la tecnica, l’intuizione e la conoscenza si fondono e confondono fino a raggiungere una simbiosi perfetta. Le sensazioni dopo il massaggio shiatsu sono al pari non solo sul piano fisico, ma anche appunto emotivo e spirituale. Un senso di infinita liberazione scorre per tutto il corpo, fino a far vibrare le corde dell’anima.

Ecco alcune sensazioni percepibili dopo il primo trattamento:

  • Sensazione di aumento della vitalità e dell’energia,
  • sensazione di riduzione di tensioni e stress,
  • Ci si sente più propensi ad affrontare prestazioni fisiche e mentali;
  • si avverte una maggiore concentrazione mentale e maggiore predisposizione a prendersi cura di sé e trattare un disagio specifico

Questi sono solo alcune delle sensazioni che si aggiungono ad altre che vediamo qui di seguito.

Perché tanto benessere spirituale?

Le sensazioni dopo il massaggio shiatsu, quindi quelle che si avvertono alla fine di un trattamento del genere, sono davvero da sperimentare. Certamente in testa vi è la distensione muscolare, questa la ragione che spinge in tanti a cercare sollievo optando per questo trattamento, quindi la capacità di liberare il corpo da contratture muscolari molto diffuse oggi. Ma il massaggio comporta anche un senso di relax, di liberazione emotiva, non meno importante, soprattutto in considerazione del ritmo frenetico e stressante che caratterizza la vita di noi tutti.

Lo shiatsu non è semplicemente un massaggio fisico. A differenza di tutti gli altri tipi di massaggio, lo shiatsu spiega i suoi benefici anche sul piano dell’energia. Il principio di base è quello di arrivare a riportare l’equilibrio del Qi, riattivare l’energia all’interno del corpo, partendo dal fermo presupposto che solo ripristinando o migliorando l’equilibrio energetico è possibile arrecare beneficio alla salute ed al benessere di una persona.

Lo shiatsu è anche un’esperienza spirituale, si tratta di un trattamento che produce un benessere emotivo e spirituale. Non è raro che chi riceve il massaggio shiatsu si senta sopraffatto dalle emozioni. Tra le sensazioni dopo il massaggio shiatsu vi può essere quella di voler persino piangere ed il massaggiatore, che conosce queste situazioni, deve essere pronto a gestire queste emozioni del paziente, invece di cercare di evitare situazioni del genere.

Il massaggiatore professionista deve far sentire la persona sempre a proprio agio. Questo può accadere perché il massaggio shiatsu porta pace interiore, un profondo rilassamento, la scomparsa o un sollievo dal dolore ed un significativo aumento di energia, uno stato di benessere questo che può essere mantenuto anche parecchie ore dopo il trattamento.

Tecniche tipiche del massaggio shiatsu

Il massaggio shiatsu è una tecnica non invasiva e non dolorosa, per tale ragione non ha in generale controindicazioni e può essere adattata dal terapista alle esigenze di ogni persona nelle sue diverse fasi della vita. Le sensazioni dopo il massaggio shiatsu accomunano tutti i soggetti che vi si sottopongono, sia pur con sfumature diverse in base alle problematiche da cui sono afflitte.

Il massaggio shiatsu ai piedi, ad esempio, può essere praticato in maniera diversa da un individuo ad un altro proprio tenendo conto degli eventuali disturbi lamentati. Le tecniche possono quindi differire, ecco alcune fra le più utilizzate:

  • Torsioni di riscaldamento. Sono spesso utilizzate come preliminari del massaggio ai piedi. Consistono in colpetti finalizzati a produrre calore grazie all’uso di movimenti rotatori che si applicano con le mani muovendo dalla caviglia fino alle dita del piede;
  • Sfregamento dell’arco del piede. E’ molto efficace, consiste nel massaggiare ripetutamente la parte inferiore del piede e produce sensazioni dopo il massaggio shiatsu molto rilassanti;
  • Diffusione su tutto il piede. Mediante una diffusione delicata su tutta il piede;
  • Pressione sulle pieghe delle dita. Ha luogo attraverso un massaggio delicato al fine di favorire la flessibilità di tutto il piede;
  • Compressione del tallone. Consiste nel comprimere il tallone con un massaggio ripetuto, può aiutare ad alleviare la tensione nella parte posteriore del piede;
  • Pressione e sfregamento alla parte inferiore del piede mediante il pugno. Ha luogo con movimenti ripetuti, esercitando però una pressione moderata;
  • Punti di pressione sul collo del piede. La digitopressione sul collo del piede rende particolarmente rilassante il massaggio favorendo la circolazione del sangue che scorre per le vene che lo attraversano. La sensazione dopo il massaggio shiatsu in questa zona è di grande leggerezza degli arti inferiori;
  • Il massaggio sul tendine di Achille. Aiuta ad alleviare la tensione sul tendine stesso;
  • Sequenza di movimenti con cerchi superiori e laterali. Si tratta di una tecnica abbastanza semplice di massaggio ai piedi. Si esegue allungando le dita ed usandoli per creare dei cerchi attorno alla caviglia su entrambi i lati.
  • Massaggio alle dita dei piedi. Può aiutare ad alleviare la tensione ed i crampi che possono manifestarsi alle dita;
  • Massaggi finali alla fine del trattamento che danno ai piedi una maggiore sensazione di benessere e di relax.

Subito dopo il trattamento è possibile sentirsi un po’ stanchi, leggermente intorpiditi, anche un po’ indolenziti, tutto ciò è del tutto normale e dura poche ore; non dobbiamo dimenticare che queste sono le reazioni dovute all’attivazione del corpo che è chiamato, proprio tramite il massaggio, a ritrovare l’equilibrio perduto.

In conclusione e come ben si intuisce, sono davvero tante le ragioni per le quali apprendere i segreti di questa antica e benefica arte, oggi sia così apprezzata anche in Occidente, a vantaggio e beneficio di noi tutti. Un modo del tutto naturale di prendersi cura di sé e degli altri sotto tutti i punti di vista.


Ti trovi qui: